Ricerca e Sviluppo

Crediamo nell'innovazione continua

Innovare per creare vantaggio competitivo

Per affrontare un mercato come il nostro è necessario stare al passo con la concorrenza o, meglio ancora, un passo avanti rispetto ad essa. Per creare innovazione è necessario stare sulla frontiera della ricerca e sperimentare nuove soluzioni che possano avere ricadute industriali, ed è per questo che reinvestiamo una parte degli utili in ricerca e sviluppo, da molti anni, per mantere alto il livello di competitività dell'Azienda.

Abbiamo partecipato a numerose attività di ricerca e sviluppo negli ultimi 15 anni, sia come fornitore di servizi che come soggetto proponente di progetti di ricerca. Tale esperienza ha arricchito notevolmente il nostro patrimonio di conoscenza e ci ha permesso di realizzare un insieme di prodotti all'avanguardia soprattutto nel campo della logistica e dei sistemi di supporto alle decisioni, tanto che nel 2005 riusciamo a registrare anche un brevetto (System and method for controlling the transport of articles).

Di recente l'Azienda ha iniziato a creare prodotti per il mercato della sanità, ben consapevole delle tenaci barriere all'entrata quanto delle propria capacità di innovazione. Per provare ad entrare in questo mercato ci proponiamo con prodotti che possono essere complementari rispetto alle offerte dei grandi player, cercando di creare valore aggiunto per i loro prodotti e servizi.
Attualmente siamo impegnati in due iniziative di ricerca in ambito sanitario, con l'obiettivo di capitalizzare le nostre competenze e sviluppare prodotti e servizi innovativi per il mercato di riferimento.

Il progetto HEARTNETICS

HEARTNETICS è un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, presentato a valere sul POR Calabria FESR 2014-2020, Realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo, Linea 1.2.2, il cui scopo è fornire un sostanziale ed innovativo contributo nel rendere più efficaci ed efficienti i processi di Medicina Predittiva e Personalizzata nel dominio clinico delle Malattie Cardiovascolari. Tale obiettivo generale sarà perseguito attraverso la progettazione, lo sviluppo e la validazione di Modelli e Metodi di Machine Learning, innovativi e ad alte prestazioni, per l’analisi di Dati Biomedici, Clinici, Sanitari eterogenei e conseguente elicitazione di nuova e utile conoscenza a supporto dei processi di valutazione predittiva e personalizzata di individui a rischio, ovvero con diagnosi già conclamata, di malattia cardiovascolare. In particolare, HEARTNETICS seguirà un complessivo approccio metodologico e un conseguente sviluppo tecnologico basato sulle seguenti fasi:

  • esplorazione del dominio clinico di riferimento;
  • ricerca ed estrazione della conoscenza su casistiche retrospettive attraverso l’uso di avanzati strumenti quantitativi per l’analisi descrittiva e predittiva su insiemi di dati a grandi dimensioni;
  • rappresentazione e codifica della conoscenza estratta a supporto del disegno di servizi e applicativi di natura informativa-decisionale;
  • sviluppo e implementazione di servizi e applicativi, e delle relative interfacce per la fruizione su vari dispositivi, per la valutazione predittiva e personalizzata di individui a rischio, ovvero con diagnosi già conclamata, di malattia cardiovascolare;
  • test, validazione, verifica e valutazione dell’impatto.
HEARTNETICS fornirà in output i seguenti prodotti:
  • piattaforma prototipale di “Data Fusion” nel dominio delle Malattie Cardiovascolari, costituita da un corredo di strumenti di analisi avanzata di dati;
  • piattaforma prototipale di Servizi/App avanzati e fruibili su vari dispositivi a supporto delle valutazioni predittive e personalizzate per l’analisi del rischio e la gestione clinica delle Malattie Cardiovascolari.
I risultati attesi di HEARTNETICS, in termini di impatto sul sistema e servizi sanitari, possono essere identificati nel:
  • contribuire a rendere più appropriati, e di conseguenza più efficaci, gli interventi di assistenza e cura nel dominio di riferimento;
  • migliorare gli indicatori di qualità di vita dei pazienti;
  • migliorare gli indicatori di impatto economico-sociale delle Malattie Cardiovascolari.

Il progetto ALCMEONE

ALCMEONE è un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, presentato sul PON Imprese e Competitività FESR 2014-2020, Horizon 2020 D.M. 01/06/2016, il cui scopo è disegnare, sviluppare e applicare una innovativa Piattaforma Tecnologica di Servizi a supporto della efficace ed efficiente Gestione Clinica Integrata dei Pazienti Cefalalgici. In particolare, ALCMEONE indirizza la propria attenzione nella realizzazione di un ecosistema integrato fortemente collaborativo e cooperativo che, attraverso l’acquisizione, l’integrazione, l’elaborazione di dati, informazione e conoscenza clinico-sanitaria, fornisce un appropriato supporto informativo-decisionale a tutti gli attori (pazienti ed operatori sanitari) del complesso sistema di assistenza e cura che caratterizza il dominio clinico delle Cefalee ed Emicranie. In tal senso, ALCMEONE contribuisce a realizzare concretamente innovativi modelli organizzativi e processi clinico-sanitari che garantiscono continuità di cura, integrazione ospedale-territorio, razionalizzazione della spesa. L’obiettivo generale del progetto ALCMEONE è migliorare l’appropriatezza, l’efficacia e l’efficienza dei servizi e delle prestazioni sanitarie erogate nel contesto organizzato e programmato dei Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) del dominio clinico delle Cefalee ed Emicranie. Tra gli obiettivi specifici, particolare valenza assume il sostegno alla collaborazione cooperativa tra tutti gli operatori sanitari coinvolti e tra questi e il paziente, supportando quest’ultimo anche nelle attività di “empowerment” e di auto-gestione delle proprie condizioni di salute. Il miglioramento della salute e l’accrescimento del benessere della popolazione rappresentano obiettivo strategico della programmazione comunitaria Horizon 2020, conseguibile anche tramite la definizione di nuovi modelli organizzativi per la gestione della cronicità, spesso conseguente all’aumento dell’aspettativa di vita nonché l’identificazione e lo sviluppo di sistemi innovativi ITC a supporto della valorizzazione e controllo di percorsi di continuità di cura. E’ proprio in tale prospettiva che si pone il progetto ALCMEONE, essendo finalizzato al disegno e sviluppo di un modello organizzativo e di una piattaforma tecnologica innovativa di servizi, sia per la presa in carico del paziente cronico (Chronic Care Model) che per la prevenzione, gestione e trattamento precoce di patologie di particolare rilievo sociale. In tale contesto, la Cefalea rappresenta una delle malattie neurologiche più diffuse ed impone un impegno sanitario rilevante, in quanto determina una riduzione dell’efficienza lavorativa e delle attività sociali; per questo dall’OMS è classificata al terzo posto tra le patologie disabilitanti.